Navigation

L'esercito svizzero ha bisogno di più leve

Il capo dell'Esercito Süssli. Keystone / Peter Schneider

L'esercito svizzero ha un problema con il reclutamento: il numero di candidati alla divisa grigioverde non è sufficiente e le previsioni non sono per nulla rosee.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 ottobre 2021 - 21:19
tvsvizzera.it/MaMi

Oggi il capo dell'esercito Thomas Süssli era a Lugano per incontrare il mondo politico, economico e scientifico ticinese. Un'occasione che gli ha permesso di illustrare rischi e pericoli del futuro. Tra questi c'è la difficoltà di mantenere gli effettivi sufficienti per garantire a lungo termine la difesa del Paese. I dettagli nell'intervista di Nicola Zala.  

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.