Navigation

L'altra Expo riunita a Palazzo Marino

Mentre all'Hangar Bicocca si dibatte sulla Carta di Milano, gli oppositori altermondialisti criticano il coinvolgimento delle multinazionali alimentari

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2015 - 21:38

All'Hangar Bicocca è andato in scena una sorta di prologo di Expo 2015. I partecipanti hanno dato via al dibattito per la stesura della Carta di Milano, documento che indicherà gli impegni e gli scenari possibili per uno sviluppo energetico e alimentare sostenibile e che sarà consegnato in ottobre al segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon. Sempre a Milano, ma più in centro, esattamente a Palazzo Marino, si sono invece riuniti gli oppositori all'esposizione che sarà inaugurata il primo maggio. Sul banco degli imputati le multinazionali, coinvolte nell'evento ma ritenute responsabili di produzioni alimentari nocive per lo sviluppo sostenibile e umano del pianeta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.