Navigation

L'80% delle infrastrutture sono pronte

Quasi pronti per il decollo ansa

Parola di Giuseppe Sala, amministratore delegato dell'evento. Intanto si sono già candidati 12'700 volontari e sono previsti anche 140 posti per il servizio civile

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2014 - 13:15

A sei mesi dall'apertura dell'Esposizione universale di Milano, l'80% delle infrastrutture sarebbero pronte. Lo ha dichiarato l'amministratore delegato Giuseppe Sala nel corso di un convegno sul servizio civile a Milano.

''Abbiamo fatto passi avanti sulla viabilità - ha detto - e intorno al sito ci saranno 1.500 parcheggi per i bus, 21 mila per le auto, con un'accessibilità di 15 mila persone all'ora dalla metropolitana e 10 mila dall'alta velocità''. Numeri che ''ci fanno stare tranquilli''. Quanto ai Paesi, ''mancano ancora sei sette padiglioni ma gli altri sono già ben strutturati''.

Servizio civile

Expo sta per lanciare un bando per 140 giovani da inquadrare per un anno come servizio civile nell'ambito dell'evento. Il budget è di 800 mila euro, per questi giovani e per 12 mesi di servizio a supporto della partecipazione delle organizzazioni della società civile e dei paesi emergenti'. Il trattamento previsto è di circa 433 euro al mese così come prevede il servizio civile in generale.

Giuseppe Sala ha poi aggiunto che quanto invece ai volontari per Expo 2015 'sono state presentate 12.700 candidature. Di queste ne verranno selezionate circa '9-10 mila.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.