Navigation

Corea del Nord, la Cina frena Donald Trump

Il presidente cinese Xi Jinping, in una telefonata avuta oggi con l'omologo americano Donald Trump, ha detto che tutte le parti coinvolte dovrebbero "evitare retorica o azione tali da peggiorare le tensioni sulla penisola coreana".

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2017 - 12:04
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Lo riporta la televisione di Stato Cctv, secondo cui Xi avrebbe osservato che Pechino e Washington sono entrambe interessate alla denuclearizzazione della penisola. Trump aveva anticipato ieri che avrebbe avuto un colloquio telefonico con il presidente cinese.

Oltre alla denuclearizzazione, Pechino e Washington condividono l'interesse a una "penisola coreana pacifica" e per questo Xi ha espresso il desiderio di poter lavorare con gli Usa per risolvere appropriatamente la questione nucleare, ha riferito l'agenzia Nuova Cina.

Trump ha da mesi rafforzato il pressing su Pechino perché a sua volta convincesse il suo alleato storico Pyongyang a mettere da parte i suoi propositi ambiziosi su armi nucleari e missili, a maggior ragione ora che il Nord pare aver raggiunto capacità balistiche tali da poter anche colpire il territorio americano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.