Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Inchieste a Milano e Roma Sala indagato e il braccio destro della Raggi in manette

Due inchieste giudiziarie stanno scuotendo i palazzi della politica romana e milanese. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala e lo stretto collaboratore della prima cittadina della capitale Virginia Raggi, Raffaele Marra, sono stati raggiunti da provvedimenti emessi dalla magistratura in relazione a due distinte vicende.

Giuseppe Sala è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura milanese in qualità di ex amministratore delegato ed ex commissario unico di Expo 2015. Gli verrebbe contestata un’ipotesi di falso in merito all’importante appalto sulla “piastra dei servizi” che ha attirato l’attenzione dei magistrati. È stato lo stesso sindaco di Milano, che ha precisato di non conoscerne i dettagli, a rendere noto il suo coinvolgimento nell’inchiesta.

Sala si è autosospeso

Sala ha aggiunto di aver deciso di autosospendersi dalla carica fino a quando non verrà accertata la sua estraneità ai fatti. L’inchiesta, avocata dalla Procura generale ambrosiana dopo lo stop di due anni fa, è ripresa con rinnovato vigore da parte del giudice per le indagini preliminari Lucio Marcantonio che nei prossimi sei mesi dovrà effettuare ulteriori approfondimenti ed è stata estesa a nuove persone, tra cui appunto il neo sindaco di Milano.  

Il braccio destro della Raggi in manette 

Ben più pesanti le accuse all’attuale capo del personale del Campidoglio Raffaele Marra che è finito in manette. Il braccio destro della sindaca Virginia Raggi quello è sospettato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta sulla compravendita delle case Enasarco, l'ente italiano di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio.

La vicenda risale al 2013 quando l’ex finanziere, che avrebbe percepito tangenti e si sarebbe indebitamente arricchito attraverso l’acquisto di immobili a prezzi stracciati, era a capo del dipartimento politiche abitative del Comune di Roma. Un ordine d’arresto per gli stessi fatti è stato eseguito anche a carico del costruttore e immobiliarista Sergio Scarpellini.

agostinetti

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

×