La televisione svizzera per l’Italia

Inchiesta romana su possibili abusi commessi dal clero elvetico

Monseignore Jean Scarcella
Monseignore Jean Scarcella Keystone / Laurent Gillieron

Il Vaticano ha aperto un’inchiesta su presunti abusi sessuali commessi e coperti da esponenti ai vertici della Chiesa svizzera.

La conferma è giunta dalle dall’abate di Saint Maurice (Vallese), monsignor Jean Scarcella, che ha comunicato – con una lettera inviata mercoledì ai media – di essere sotto indagine da parte di Roma per presunti reati sessuali.

“L’indagine riguarda anche un’accusa che mi è stata rivolta”, spiega l’abate nella missiva in cui afferma di aver deciso, “al fine di garantire l’indipendenza dell’inchiesta, in accordo con il Consiglio dell’Abbazia e con il Presidente della CVS, di sospendere il mio incarico di abate di Saint-Maurice fino alla fine dell’indagine”.

Contenuto esterno

+ Abusi nella Chiesa, oltre 900 vittime

Attualmente è in corso un’indagine ecclesiastica preliminare sui sospetti di abusi sessuali e sulle loro conseguenze da parte di membri della Conferenza dei vescovi svizzeri. È stata ordinata dal dicastero per i vescovi – autorità competente per tali accuse a Roma – e a capo dell’inchiesta è stato nominato il vescovo Joseph Bonnemain. Nella sua lettera Monsignor Scarcella afferma di aver “assicurato al vescovo Bonnemain la piena collaborazione”.

La Conferenza dei vescovi aveva annunciato domenica di aver ordinato il 23 giugno scorso l’apertura di un’indagine preliminare sulle accuse di insabbiamento di abusi sessuali “contro diversi membri emeriti e in carica della Conferenza dei vescovi svizzeri e altri membri del clero”.

L’inchiesta prende le mosse da una lettera inviata a maggio al nunzio apostolico in Svizzera dall’ex vicario generale della diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo Nicolas Betticher, oggi parroco a Berna, nella quale venivano elevate accuse di insabbiamento e di abusi sessuali commessi in passato da alcuni membri della Conferenza.


Attualità

gommone di migranti in mare

Altri sviluppi

I migranti vengono salvati (anche) da piloti svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato al Per i soccorsi dei e delle migranti in mare si ricorre alle navi, ma perché esse possano operare c'è bisogno di monitorare le acque e per queste operazioni si ricorre ad aerei ai cui comandi ci sono piloti svizzeri.

Di più I migranti vengono salvati (anche) da piloti svizzeri
hamas fatah

Altri sviluppi

Accordo tra Hamas e Fatah

Questo contenuto è stato pubblicato al Hamas e Fatah, i due principali movimenti palestinesi, da anni rivali, hanno annunciato un accordo di unità nazionale per il dopo-guerra. Israele, però, non ci sta.

Di più Accordo tra Hamas e Fatah

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR