Navigation

Molestie a un apprendista, due insegnanti indagati

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 14 novembre 2017 - 19:32
tvsvizzera/spal con RSI (Quotidiano del 14.11.2017)

Due funzionari dell’amministrazione cantonale ticinese sono indagati per maltrattamenti e, per uno dei due, reati sessuali nei confronti di un apprendista.

L’inchiesta è scattata negli scorsi giorni dopo la denuncia alla procura ticinese da parte del giovane che ha portato al fermo per una notte dei due sospetti, entrambi insegnanti di scuole professionali alle dipendenze del Dipartimento del territorio, che ora sono indagati per coazione e violazione del dovere di assistenza ed educazione.

A uno dei due vengono inoltre contestati i reati di coazione sessuale e atti sessuali con persone dipendenti riferiti, come sembra emergere, a un unico episodio sul luogo di lavoro.

I fatti risalirebbero ad alcuni anni fa quando la presunta vittima era minorenne ma gli accertamenti su questa vicenda sono in corso. L’inizio delle indagini condotte dal procuratore pubblico Nicola Respini hanno portato all’apertura di un’inchiesta disciplinare e all’immediata sospensione dei due funzionari per i quali il dipartimento cantonale intende chiedere il loro licenziamento.

I due insegnanti erano già stati oggetto in passato di un’inchiesta amministrativa per presunti maltrattamenti nei confronti di apprendisti e per almeno uno dei due sarebbe scattato un provvedimento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.