Navigation

Le api sono anche una risorsa finanziaria

L'opera di impollinazione da parte delle api ha per l'agricoltura svizzera un valore di 350 milioni di franchi all'anno: è la stima avanzata da Louis Sutter, un ricercatore di Agroscope, il centro di competenza della Confederazione per la ricerca agronomica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2017 - 17:26
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Secondo le analisi di Agroscope, oltre ai frutteti dipende dal lavoro degli insetti gialli e neri il 14% delle superfici consacrate alle coltivazioni da campo. Un'impollinazione ottimale da parte delle api permette di aumentare ad esempio i raccolti di colza e girasole.

Il ricercatore Louis Sutter si è posto poi un'altra domanda. Ci sono abbastanza api là dove sono indispensabili per l'impollinazione nell'agricoltura? Ha allora preso in considerazione l'ubicazione delle circa 160mila colonie di api mellifere in Svizzera. 

"Abbiamo potuto constatare che nella maggior parte dei luoghi in Svizzera ci sono sufficienti api mellifere, in varie zone dell'altipiano occidentale e in Vallese, però, la densità di api mellifere attualmente è probabilmente troppo bassa per impollinare in modo ottimale."

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.