Navigation

iLondinium #25: il lego del web

Si può concepire il creatore di un software come un artigiano, un creativo, un poeta. Perché no?

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2015 - 10:17

La creazione di un software è un'attività artigianale, una questione di problem solving simile ad un processo creativo. Come scrivere una poesia, sostiene Giuliano Iacobelli. Ingegnere informatico con la passione per il web, assieme a Nicola Mattina, Giuliano ha fondato Stamplay, "una piattaforma per creare applicazioni web senza avere bisogno di un programmatore, un grande budget o capacità di programmazione".

Una presentazione lunga un tweet. Un prodotto dal potenziale enorme, in grado di ridurre fino al 90% tempi e costi di sviluppo, che ha meritato l'attenzione di Seedcamp, l'acceleratore numero uno in Europa.

L'intervista è di Lorenzo Amuso

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.