Navigation

iLondinium #21: la piazza virtuale degli eventi

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2015 - 12:50

Tutto è cominciato nel piano seminterrato del Google Campus, la mecca delle giovani startup londinesi. Quello che poi sarebbe diventato il suo socio, Anthony Francis, aveva in mente di realizzare una bacheca di annunci digitale per il mondo tech.

Il giorno di San Valentino di un paio di anni fa comincia la collaborazione con Manuel Frigerio, di lì a pochi mesi nasce CampusBoard. Con il successo crescono però anche le ambizioni, il desiderio di espandersi oltre i confini della comunità di programmatori e web-designer.

La chiave di volta è la raccolta dati, o meglio, la capacità di incrociarli, analizzarli e metterli a disposizione di un mercato, quello degli eventi (convegni, fiere, mostre), fermo all'epoca analogica.

Nasce EventNinja, che mira a diventare la piattaforma di gestione degli eventi più avanzata al mondo.

L'intervista è di Lorenzo Amuso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.