La televisione svizzera per l’Italia

Il primo Swiss Banking Outlook prevede una crescita dello 0,9% nel 2023

grafico
Crescita economica: nel 2024 andrà meglio. © Keystone / Christian Beutler

Secondo il primo Swiss Banking Outlook, l'economia svizzera crescerà dello 0,9% quest'anno e dell'1,5% nel 2024.

L’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) ha pubblicato martedì per la prima volta lo Swiss Banking Outlook, che prevede per il 2023 una crescita dell’economia elvetica dello 0,9% e dell’1,5% per il 2024. L’inflazione è attesa al 2,4% nel 2023 e all’1,6% nei dodici mesi successivi.

L’indicatore si basa sulle informazioni fornite da 16 economisti ed esperti d’investimento con posizioni dirigenziali, in rappresentanza di istituti che detengono circa due terzi della somma di bilancio di tutte le banche in Svizzera, spiega l’ASB in un comunicato.

Contenuto esterno

Di pari passo con il miglioramento del contesto complessivo, lo Swiss Banking Outlook prevede anche per il 2023 un aumento del risultato operativo degli istituti di credito. Il volano principale di questa tendenza è la crescita del risultato da operazioni su interessi. Sul versante dei crediti ipotecari, il livello più elevato dei tassi e l’andamento complessivamente sottotono delle attività economiche dovrebbero tradursi in una crescita dei prestiti inferiore alla media.

Lavoro

Stando al rapporto, nel 2022 l’occupazione del ramo bancario è aumentata per il terzo anno consecutivo, tornando a livelli del 2017. Concretamente, l’anno scorso i 235 istituti elvetici avevano in organico 92’019 posti a tempo pieno, in crescita di 1’429 rispetto al 2021.

Utili in calo 

L’organismo ha fornito anche dati finanziari aggregati per l’intero settore bancario relativi al 2022. L’anno si è chiuso con utili complessivi di 6,5 miliardi di franchi, in calo del 16,3% rispetto all’esercizio precedente. A livello operativo i profitti sono però scesi solo dello 0,9% a 70,3 miliardi. I due parametri relativi a somma di bilancio (-6,9% a 3’340 miliardi) e patrimoni amministrati (-11,2% a 7’847 miliardi) sono diminuiti a causa rispettivamente dell’aumento dei tassi e del calo dei corsi azionari.
 

Attualità

Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos
Il monte Fuji e in primo piano il supermercato della catena nipponica.

Altri sviluppi

Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero

Questo contenuto è stato pubblicato al Una cittadina presa d'assalto per la sua vista sul Monte Fuji non ha optato per una tassa ma a pensato a qualcosa di parecchio diverso.

Di più Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero
Un'immagine virtuale di un robot.

Altri sviluppi

Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio dell'Unione europea ha dato il via libera all'AI Act, ovvero alla legge europea sull'intelligenza artificiale che disciplina lo sviluppo, l'immissione sul mercato e l'uso dei sistemi di intelligenza artificiale nell'UE

Di più Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale
L'aula della CEDU.

Altri sviluppi

La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, non vi è motivo di dare seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo contro la Svizzera per violazione dei diritti umani in ambito ambientale.

Di più La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU
L'etichetta colorata di Nutri-Score.

Altri sviluppi

Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione del numero uno svizzero del commercio al dettaglio è stata fortemente criticata dalla Fondazione per la protezione dei consumatori.

Di più Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score
Il premier Benjamin Netanyahu (sinistra) e il ministro della difesa Yoav Gallant.

Altri sviluppi

Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

Questo contenuto è stato pubblicato al Tutti i partiti israeliani difendono il premier Netanyahu e il ministro della difesa Gallant, accusati di crimini di guerra e contro l’umanità dal procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia.

Di più Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR