Navigation

Il Papa: "Ingiuste le leggi contro l'omosessualità"

Contenuto esterno

Papa Francesco ha criticato le leggi che criminalizzano l'omosessualità come "ingiuste", affermando che Dio ama tutti i suoi figli così come sono e ha invitato i vescovi ad accogliere le persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e queer (Lgbtq) nella Chiesa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2023 - 16:23

"Essere omosessuali non è un crimine", ha detto Francesco in un'intervista con l'agenzia di stampa statunitense Associated Press (Ap). E sulla questione del Papa emerito dice: “Non sarò io a regolamentarla”.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?