Navigation

Il padiglione svizzero è il migliore

Ce n'è per tutti? Ha vinto il messaggio del consumo responsabile keystone

Il concetto svizzero ha vinto il premio per la migliore interpretazione del tema di Expo Milano 2015 «Nutrire il pianeta. Energia per la vita»

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2015 - 10:34

Il premio della rivista Exhibitor MagazineLink esterno è andato al Padiglione svizzero come miglior interprete del tema di Expo Milano 2015 «Nutrire il pianeta. Energia per la vita».

Il criterio di selezione dei premi assegnati dalla rivista nella categoria migliore interpretazione del tema è basato su elementi estetici, funzionali e innovativi sviluppati da ogni padiglione partecipante. La Svizzera è stata scelta da un panel composto da esperti e ricercatori nei settori del design, dell'architettura, della didattica e del management con una grande esperienza in progetti pubblici e privati provenienti da tutto il mondo: Stati Uniti, Sud Africa, Vicino Oriente e Europa centrale e orientale.

Icona del consumo responsabile

Il Padiglione svizzero è diventato un'icona del consumo responsabile: gratuito non vuol dire illimitato, e ogni torre ha raccontato una storia, quella delle risorse limitate del pianeta, e quella della Svizzera, legata alle proprie radici storiche ma anche aperta e innovativa, con pratiche ambientali e sociali sostenibili e responsabili. Le stesse pratiche con cui ha invitato milioni di visitatori a riflettere sui comportamenti di consumo e di spreco alimentare nei sei mesi di esposizione universale.

Premiato anche il massiccio del San Gottardo

Al premio per la miglior interpretazione del tema di Expo Milano 2015, si è aggiunto un secondo premio con una speciale menzione d'onore per la categoria Best Exhibit per la spettacolare riproduzione in 24 tonnellate di granito su scala 1:25000 del massiccio del San Gottardo, a cura dei quattro cantoni partner del San Gottardo, Grigioni, Ticino, Uri e Vallese, insieme per la mostra «Acqua per l'Europa» al Padiglione svizzero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.