Navigation

Il declino delle libertà delle donne afghane

Contenuto esterno

In Afghanistan il nuovo Governo dei talebani comincia a delineare le proprie posizioni. Sul fronte internazionale cerca il consenso della Cina, su quello interno conferma posizioni sempre più oscurantiste, che toccano in particolare la vita delle donne.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 settembre 2021 - 14:40
tvsvizzera.it/mrj

Nel nuovo emirato dei mullah, infatti, le afghane non potranno più praticare alcuno sport che "esponga i loro corpi" o le mostri ai media. In un'intervista a un'emittente australiana, il vicecapo della commissione culturale afferma che "le ragazze non hanno bisogno di fare sport perché sarebbero esposte e questo è contro l'Islam".

Decisioni che hanno portato le dirette interessate a protestare,  ma anche questo non è ormai più consentito. Mercoledì  sera è infatti stato annunciato il divieto di ogni tipo di manifestazione in tutto il Paese.  affermando che ali proteste "disturbano la vita normale, molestano le persone" e creano problemi di sicurezza.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.