Navigation

Il Capodanno di infermieri e medici

Per infermieri e medici dell'ospedale La Carità di Locarno l'ultima notte dell'anno non è stata diversa dalle altre. Keystone / Pablo Gianinazzi

Il 2020 è stato un anno difficile per tutti, ma soprattutto per il personale di cura. Reportage da uno dei due centri Covid del Cantone Ticino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 gennaio 2021 - 20:55

Nell'anno appena concluso, infermieri e medici sono stati senz'altro la categoria professionale che più di tutte ha subito le scosse - in ogni caso in termini di carico lavorativo - della pandemia.

Dallo scorso marzo gli ospedali sono sotto pressione e, con l'eccezione della tregua estiva, il coronavirus sta mettendo a dura prova il personale sanitario.

La Radiotelevisione svizzera ha trascorso l'ultima notte dell'anno accanto al personale dell'ospedale La Carità di Locarno, uno dei due centri Covid in Ticino.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/mar con RSI (TG dell'1.1.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.