Navigation

Anche un progetto svizzero per il trasporto del futuro

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2017 - 17:30
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 28.7.2017)

Il rivoluzionario sistema di trasporto ad alta velocità di persone e merci all’interno di tubi a bassa pressione, conosciuto come Hyperloop, sta facendo proseliti anche nella Confederazione.

Un progetto condotto da una cinquantina di studenti del Politecnico federale di Zurigo (ETH) e di altre università rossocrociate sarà esaminato a fine agosto al concorso internazionale, promosso dal fondatore della Tesla Elon Musk, che si terrà a Los Angeles.

Proprio ieri a Zurigo è stato presentato "Escher", l'innovativa capsula (o Pod) ideata dal team svizzero Swissloop, che figura tra i 27 progetto (su un totale di 1'200) selezionati per la finale californiana che sarà vinta dal prototipo che attraverserà in minor tempo il tubo sperimentale di 1'250 metri della prova.

Il team svizzero ha optato per una propulsione a gas freddo: l'aria compressa viene scaricata da un serbatoio e grazie a un magnete la capsula rimane sospesa all'interno del tubo. "Il nostro sistema è privo di emissioni e non necessita di energia" rivela Chris Timperio, direttore tecnico di Swissloop.

L'obiettivo a lungo termine è di essere in grado di trasportare persone e arrivare a coprire il tragitto tra Ginevra e Zurigo in 15 minuti. Ma fino ad allora c'è ancora molta strada fare: "Ci vorranno sicuramente ancora 20 anni, prima che potremo sederci in un Hyperloop", ammette il CEO di Swissloop Luca Di Tizio, che ha però elogiato il sistema di trasporto definito "più veloce, economico e sicuro".

L’Hyperloop si basa sull’idea di trasportare una capsula a velocità supersonica da una città all'altra attraverso tubi d'acciaio a bassa pressione. In queste condizioni è possibile raggiungere una velocità massima di 1'200 chilometri all'ora, che renderebbe l’Hyperloop il sistema di trasporto più veloce al mondo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.