Navigation

Heathrow nel caos

Lo scalo è sull'orlo del collasso. Keystone

Lo scalo londinese, in difficoltà a causa dei licenziamenti legati alla pandemia, chiede alle compagnie aeree di non vendere più biglietti. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2022 - 10:37
tvsvizzera.it/mrj

Se gli scioperi del finesettimana hanno causato non poche difficoltà ai viaggiatori presenti negli aeroporti europei (i controllori di volo italiani, per esempio, hanno incrociato le braccia e questo, di conseguenza, ha messo in difficoltà anche gli scali di altri Paesi), e pian piano la situazione sta tornando alla normalità, non è così ovunque.

Contenuto esterno

Lo scalo londinese di Heathrow, per esempio, è nel caos da tempo: a causa dei tanti licenziamenti tra il personale di terra avvenuti durante la pandemia, continuano le cancellazioni di voli, gli smarrimenti di bagagli e lunghe code ai controlli. Un’emergenza che ha portato a decisioni drastiche: l’aeroporto ha infatti chiesto alle compagnie aeree di non vendere più biglietti per due mesi. I ritardi nelle assunzioni e nella formazione del personale hanno portato a questa situazione diventata ormai ingestibile (hanno fatto il giro del mondo le immagini dell’enorme accumulo di valigie, a seguito di un guasto al sistema di gestione dei bagagli).

Contenuto esterno

Lo scalo, dove fino al 2020 transitavano 250'000 passeggeri al giorno, si vede ora costretto a limitare questo numero a 100'000.

Le difficoltà, fa sapere il direttore generale di Heathrow John Holland-Kaye, sono destinate a durare ancora a lungo: "Penso che ci vorranno dai 12 ai 18 mesi prima che l'intero settore riesca a tornare al punto in cui era prima della pandemia”, ha dichiarato ai microfoni della Radiotelevisione della Svizzera italiana RSI.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?