Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Guo Pei Dalla cattedrale di San Gallo all'alta moda

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È agli affreschi e alle decorazioni della cattedrale di San Gallo che la stilista cinese Guo Pei si è ispirata per la collezione presentata all'ultima Fashion week di Parigi. Un progetto che ha preso forma negli atelier e nelle mani dei sarti e designer di un fabbricante di tessuti cittadino.

"Lo sviluppo di questa tessitura è stata una grossa sfida”, spiega il designer Martin Leuthold della Jakob Schlaepfer. “Basti pensare che questo abito è fatto di stoffa e metallo, pesa un chilo al metro e si percepisce se si tiene in mano. È davvero pesante".

I tessuti -e gli affreschi della Cattedrale, patrimonio Unesco- hanno fatto colpo su Guo Pei, la stilista cinese del momento.

“Due anni fa è venuta a San Gallo. A mezzogiorno siamo stati nella Cattedrale, ed entrando ha detto: beh, ora so perché qui è tutto così caro. Ha visto cultura e bellezza".

Il “passaggio” dal sagrato alle passerelle è avvenuto con buona pace della locale comunità cattolica, per voce del suo direttore amministrativo Thomas Franck.

“San Gallo è stata una città tessile e per secoli è stata anche una città religiosa con monastero. Il legame tra cultura, arte e chiesa è qualcosa che esiste da secoli. Per questo, e perché questo è uno spazio pubblico, abbiamo detto sì".

tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 02.02.2017)

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×