Navigation

Gli effetti della guerra

Tank russo distrutto dalle forze ucraine. © Keystone / Peter Klaunzer

Le conseguenze del conflitto in corso nell'Europa dell'Est si avvertono anche alle nostre latitudini. I prezzi di certe materie sono schizzati verso l'alto, le forniture estere sono a rischio e continua l'afflusso di profughi ucraini che scappano dalle bombe russe.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 maggio 2022 - 15:00
Redazione di Falò (RSI)

Il 24 febbraio scorso, quando le truppe russe sono entrate in Ucraina, in pochi immaginavano che le conseguenze sarebbero state così pesanti: migliaia di civili uccisi, milioni di profughi, città intere rase al suolo. Una brutalità ed una devastazione che hanno sconvolto l’Europa.

Lo choc non è stato solo psicologico. Man mano che le settimane sono passate il braccio di ferro economico con Mosca ha fatto lievitare il prezzo delle materie prime: il grano, la benzina e il ferro costano molto di più, il conflitto ha messo in moto un rialzo generalizzato dei prezzi, alimentato da un effetto domino e dalla speculazione. Negli ultimi due mesi i prezzi di alcuni prodotti sono aumentati del 50%.

Ma la guerra ci è arrivata in casa anche attraverso le persone che hanno lasciato tutto per fuggirla: i profughi. Il Ticino si è dimostrato tra i Cantoni più solidali nei loro confronti; ospitiamo quasi mille persone in più rispetto alle quote previste. In generale l’accoglienza, sia pubblica che privata, funziona, ma non mancano problemi da risolvere: dal livello di contributi, a quello della scolarizzazione, al mercato del lavoro.

Falò racconta gli effetti del conflitto con tre servizi: uno realizzato sul teatro di guerra e gli altri due nella Svizzera Italiana, dedicati rispettivamente, alla questione economica e quella relativa ai profughi.

Contenuto esterno



I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?