Navigation

Gli 007 elvetici hanno un nuovo capo

Il nuovo responsabile dei servizi di informazione svizzeri Christian Dussey. Keystone / Jean-christophe Bott

Dal primo aprile del prossimo anno Christian Dussey sarà il nuovo direttore del Servizio attività informative della Confederazione (SIC), l'intelligence elvetica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2021 - 22:34
Keystone-ATS/spal

Il 55enne, attuale ambasciatore in Iran, sostituirà Jean-Philipp Gaudin, che ha lasciato il posto lo scorso 31 agosto.

La consigliera federale Viola Amherd, che a causa di un'influenza ha dovuto rinunciare a una conferenza stampa per ufficializzare la nomina, aveva istituto una commissione deputata alla selezione del nuovo capo del SIC,

Grazie alla sua formazione e ai perfezionamenti svolti, alle sue comprovate prestazioni e alla pluriennale esperienza nell'Amministrazione e nei servizi diplomatici, il 55enne l'ha spuntata per il posto di responsabile dell'intelligence.

Contenuto esterno

Studi a Friburgo e negli Usa

Dussey ha studiato economia e scienze sociali all'Università di Friburgo, conseguendo la licenza nel 1990. Si è in seguito iscritto a relazioni internazionali presso la "School of Foreign Service" all'Università di Georgetown, ateneo privato con sede a Washington D.C., e la "Fletcher School of Law and Diplomacy" dell'Università di Boston, dove nel 2003 ha conseguito un master.

A livello professionale, dopo cinque anni presso il Servizio informazioni strategico del DDPS, nel 1996 è passato al Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), assolvendo un praticantato nella capitale ceca Praga.

Nel 1997 è rientrato alla Centrale del dipartimento in qualità di collaboratore della Divisione politica II presso la Direzione politica. Nel 1999 è stato poi assistente diplomatico dell'allora presidente della Confederazione Ruth Dreifuss.

In Iran da dicembre

Nel 2000 è stato trasferito a Mosca, quale consigliere presso la rappresentanza diplomatica, tornando a Berna nel 2004 come responsabile della Divisione Sicurezza internazionale alla Direzione politica.

Dal gennaio 2008 ha assunto la carica di sostituto del responsabile della Divisione politica VI (Svizzeri all'estero) e dal gennaio 2010, con il titolo di ambasciatore, ha diretto il Centro di gestione delle crisi nella Direzione politica. Nell'anno accademico 2012-2013 ha anche frequentato l'Università di Harvard.

Dussey è stato quindi nominato direttore del Centro ginevrino di politica di sicurezza (GCSP) con il titolo di ambasciatore con effetto dal 1° agosto 2013 e, con decisione dell'11 dicembre 2020, è stato nominato dal Consiglio federale ambasciatore straordinario e plenipotenziario nella Repubblica islamica dell'Iran, a Teheran. Oltre alla sua carriera diplomatica, è stato anche ufficiale di stato maggiore generale nell'esercito.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.