Navigation

Case del futuro intelligenti e autosufficienti

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2017 - 17:46
tvsvizzera/spal con RSI (Il Giardino di Albert)

Come sono destinate a cambiare le nostre abitazioni nei prossimi anni? I cambiamenti che si profilano all’orizzonte sono notevoli.

L’automazione è destinata ad assumere un ruolo centrale e i nuovi materiali in fase di sperimentazione renderanno le case più confortevoli ma anche più ecologiche. Già da alcuni anni, ad esempio, vengono costruiti edifici autonomi dal profilo energetico.

Su tutte queste tematiche il Giardino di Albert ha interpellato l'Istituto federale di ricerca sui nuovi materiali, l'Empa di Dübendorf, dove è stato realizzato un edificio nel quale vengono testate e analizzate le future soluzioni tecnologiche che entreranno a far parte della nostra vita quotidiana.

Tra le novità che si stanno concretizzando figurano prodotti del legno trattati che hanno caratteristiche migliori del cemento o calcestruzzo “intelligente” che si ripara da sé. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.