Navigation

Svelata (forse) l’identità di Banksy

Se di gaffe si è trattato, è stata una gaffe clamorosa. Durante un’intervista, il britannico DJ Goldie, rispondendo a una domanda sull’elusivo artista Banksy, si è lasciato sfuggire un nome, Robert. In molti hanno fatto “due più due” e hanno pensato subito a Robert del Naja, amico di Goldie e leader della band Massive Attack, nonché già uno dei principali indiziati per essere il provocatorio graffittaro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 giugno 2017 - 20:30
Contenuto esterno


La gaffe non è passata inosservata e diversi media danno già per certo che l'identità dello street artist, tenuta nascosta per anni, è stata finalmente svelata. Ed è vero che le coincidenze sono tante. Goldie, come Banksy e del Naja, sono di Bristol. Come inoltre aveva fatto notare qualche anno fa il Daily Mail, l'apparizione dei graffiti dell'elusivo artista coincideva spesso e stranamente, per luoghi e date, con i concerti dei Massive Attack. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.