Navigation

"Prima i nostri", terminati i lavori commissionali

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2018 - 21:01
tvsvizzera/spal con RSI (Quotidiano del 16.1.2018)

I lavori commissionali sull’iniziativa popolare “Prima i nostri”, accettata alle urne dai ticinesi nel settembre 2016, sono terminati e probabilmente già il prossimo mese il parlamento cantonale potrà esaminare il pacchetto di provvedimenti proposti. Ma la discussione si profila accesa.

Se infatti nel documento finale uscito dalla Commissione della gestione c’è unanimità sul principio della preferenza della manodopera indigena nel settore pubblico, i partiti si dividono sul resto.

La maggioranza propone infatti di respingere il testo della legge di applicazione cantonale, seguendo il parere del governo ticinese per il quale la priorità accordata ai residenti anche nel settore privato confligge con il diritto superiore federale.

Di opinione opposta la destra (UDC e Lega) per la quale le norme avanzate in commissione non sono manifestamente in contrasto con il l’ordinamento federale e vi sarebbero spazi di manovra per attuare integralmente l’iniziativa popolare. Già a febbraio, come detto, il tema è destinato a tornare d’attualità.  

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.