Navigation

"Sconfiggere il terrorismo è possibile"

Contenuto esterno

Il terrorismo può essere indebolito o addirittura debellato. Ne è convinto Jean-Paul Laborde, presidente della Direzione antiterrorismo delle Nazioni Unite. La Radiotelevisione svizzera italiana RSI l’ha incontrato a margine del Forum Economico mondiale di Davos.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 gennaio 2017 - 21:10
tvsvizzera.it/ZZ con RSI (TG del 24.01.2017)

Il terrorismo è cambiato. Oggigiorno praticamente più nessuno Stato lo finanzia direttamente. Sono invece i legami con il crimine organizzato e i traffici di droga e persone che stanno aumentando. Lo ha spiegato Jean-Paul Laborde alla RSI.

Sconfiggere il terrorismo è possibile, secondo il presidente della Direzione antiterrorismo dell’ONU, ma bisogna che tutti facciano la loro parte, dagli Stati alle imprese private.

Anche i media hanno un ruolo importante, ritiene, e senza violare la libertà di stampa dovrebbero riconsiderare il modo in cui riportano le notizie. Sarebbe ad esempio importante dare più risalto alle voci dei pentiti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.