Navigation

di The Italy Diaries

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2016 - 17:30

"Il no non è mai una risposta". Quando si accolgono i clienti in un hotel a cinque stelle nel cuore di Milano a ogni richiesta si trova sempre una soluzione.

Mattia Frigerio, 33 anni, riceve al Four Seasons Hotel ospiti da tutto il mondo. Il suo benvenuto deve essere una garanzia e una promessa. La garanzia di un'accoglienza al livello del blasone e la promessa di un soggiorno nel segno della qualità e del lusso.

Turisti, uomini d'affari, politici, capi di stato, attori famosi, rockstar, tutti devono sentirsi oggetto di un'attenzione e una cura particolare. Non è uno stile, è una professionalità: "Bisogna essere servizievoli, ma non servili".

Mattia viene dalla scuola alberghiera, ha iniziato quattordici anni fa come stagista, parla tre lingue, ne studia altrettante ed è passato dalle hall dei maggiori hotel milanesi. Oggi al Four Seasons riceve i clienti, cura l'accoglienza e come un personaggio di un famoso film di Quentin Tarantino "risolve i problemi".

Un grande albergo è, per stessa ammissione di chi ci lavora, un grande palcoscenico. C'è la parte che tutti vedono e un "dietro le quinte" fatto di corridoi e spogliatoi, uffici e ripostigli, dove ci si prepara ad andare in scena, dove sono al lavoro cuochi e camerieri, amministrativi e addetti alla manutenzione. Il compito di chi lavora all'accoglienza è anche svolgere un ruolo di raccordo tra i reparti perché quando il sipario si alzerà tutto deve andare come da copione.

Anni di lavoro negli hotel a cinque stelle hanno insegnato a Mattia che non esistono richieste impossibili. La sfida è quella di saper dare una risposta a tutte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.