Navigation

Pianificava un attentato, arrestato militare tedesco

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2017 - 12:02
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 28.4.2017)

Sconcerto in Germania per l’arresto di un ufficiale dell’esercito, dalla doppia vita, arrestato ad Hammelburg (Baviera) poiché sospettato di preparare un attentato con motivazioni xenofobe.

Nel corso delle indagini condotte dalla procura di Francoforte è emerso che il 28enne con simpatie neonaziste si era spacciato per un profugo siriano, ottenendo asilo in Baviera dove ha vissuto in un centro profughi.

Il sottotenente di stanza a Illkirch (Alsazia), dove serviva nella brigata franco-tedesca, era stato fermato il 3 febbraio dalla polizia all’aeroporto di Vienna mentre stava recuperando una pistola occultata precedentemente in un bagno.

Da quell’episodio sono scattate le indagini, che hanno coinvolto anche uno studente di Offenbach al quale sono state sequestrate diverse armi e che hanno permesso di individuare la strategia messa in campo dalla coppia. La matrice xenofoba, hanno osservato gli inquirenti, è emersa dai messaggi che si erano scambiati i due. Le polizie di Germania, Francia e Austria hanno setacciato ieri 16 potenziali obiettivi di attentati.

Ma ad imbarazzare le autorità è il fatto che il militare abbia per mesi condotto parallelamente una doppia esistenza e sia riuscito a farsi registrare in un centro profughi, ottenendo i relativi aiuti per i rifugiati, pur non parlando una parola di arabo. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.