Navigation

Finlandia e Svezia nella NATO: via libera di Ankara

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan (a sinistra) con il segretario generale della NATO Jens Stolteneberg dopo la firma dell'accordo. Keystone / Kiko Huesca

Finlandia e Svezia potranno aderire alla NATO: la Turchia ha deciso di ritirare il suo veto dopo che i due Paesi baltici - a margine del vertice dell'Allenza atlantica in corso a Madrid - hanno firmato un memorandum in cui dichiarano di impegnarsi nella lotta contro il Partito dei lavoratori curdi (PKK), l’organizzazione paramilitare curda nemica di Ankara, e i movimenti ad esso collegati.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2022 - 13:16
tvsvizzera.it/mrj

Alcuni membri del PKK si trovano proprio in Svezia e Finlandia e già nella mattinata di mercoledì il Governo turco ha richiesto a Helsinki e Stoccolma l'estradizione di 33 persone sospettate di terrorismo. Una richiesta che - se non soddisfatta - rischia di vanificare subito l'accordo raggiunto. Per aderire formalmente alla NATO Svezia e Finlandia devono infatti ancora ricevere il sì unanime dei 30 Paesi membri, e non è detto che la Turchia lo confermi.

Contenuto esterno

Gli USA rafforzano la loro presenza militare in Europa

MercoledÌ mattina, nel corso del vertice NATO, il presidente statunitense Joe Biden ha dal canto suo annunciato un rafforzamento della presenza militare statunitense in Europa, in particolare in Gran Bretagna, Germania, Italia, Paesi baltici, Romania e Polonia. 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?