Navigation

Un'esposizione da annusare

“I profumi non sono solo una decorazione, ma possono anche servire a raccontare il mondo”. È su questa filosofia che Rudolph Velhangen, storico dell’arte, ha deciso di creare il festival degli odori, che continuerà fino a domenica nel castello di Wildegg, nel canton Argovia. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2017 - 09:02
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 10.20.2017)
Contenuto esterno



I profumieri invitati ad allestire le sale del castello di Wildegg hanno cercato di regalare emozioni ai visitatori, ma anche di raccontare loro la storia. 

"Nella selezione di fragranze dolci ho inserito una nota di fumo, come di polvere da sparo. Così cerco di evocare la Rivoluzione francese che minacciava la vita dell’aristocrazia alla fine del Settecento. Un evento che avrebbe cambiato il mondo", ha spiegato ad esempio alla Radiotelevisione svizzera la belga Laurence Fanuel.

Il festival degli odoriLink esterno continuerà fino a domenica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.