Navigation

Ferrari di Fangio battuta all'asta per 28 milioni

Della 290 MM esistono solo 4 esemplari al mondo; fu disegnata per il leggendario pilota argentino, cinque volte campione del mondo di F1

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2015 - 22:34

Ventotto milioni di dollari è il prezzo spuntato a un'asta di Sotheby a New York da una Ferrari 290 MM disegnata nel 1956 per il leggendario campione della Formula 1 Juan Manuel Fangio.

Della vettura esistono solo 4 esemplari al mondo. Fangio la guidò alla Mille Miglia del 1956 portandola a un passo dal podio. Nel 1958 fu acquistata da un collezionista francese, che l'ha tenuta per 34 anni fino a cederla all'attuale proprietario che l'ha messa all'asta.

Il musetto fu dipinto di blu in omaggio all'Argentina, patria di Fangio. Lo stato di conservazione dell'automobile è ottimo. Il telaio, il motore, il cambio e la carrozzeria sono tutti originali.

I 28 milioni non sono tuttavia un record: il record assoluto di valore tra i motori appartiene ad un'altra rossa, una 250 GTO Berlinetta, aggiudicata nel 2014 per 38,1 milioni di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.