Navigation

Expo 2015, the day after

Dopo gli scontri tra le forze dell'ordine e i black bloc, sabato si è tenuto un vertice in prefettura

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 maggio 2015 - 20:32

Semafori rotti, vetrine di banche sfondate, muri imbrattati e decine di auto date alle fiamme: 1 milione e mezzo di euro di danni stimati, ai quali la procura ha fatto seguire un'indagine per devastazione, reato che secondo l'articolo 419 del codice penale, prevede pene fino a 15 anni di carcere. E poi ci sono anche gli 11 agenti che nella guerriglia di venerdì sono stati feriti.

Il sindaco di Milano Pisapia ha già annucniato che il Comune si costituirà come parte civile e Maroni ha annunciato che la Regione Lombardia metterà a disposizione 1 milione e mezzo di euro per risarcire i cittadini per i danni subiti. Una giornata da dimenticare, almeno nel centro di Milano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.