Navigation

Expo, presentata la Carta di Milano

È l'impegno di cittadini, imprese e istituzioni a vincere la sfida globale della sicurezza alimentare e della produzione sostenibile; sarà consegnata a Ban Ki-Moon in ottobre

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2015 - 21:22

A due giorni dall'apertura di Expo, è stata presentata la Carta di Milano. Si tratta dell'impegno comune di cittadini, imprese e istituzioni a vincere la sfida globale del diritto al cibo e della sostenibilità dei processi produttivi.

La Carta di Milano è l'eredità che l'Esposizione universale intende lasciare dopo il 31 ottobre, e che ognuno di noi può sottoscrivere. Una lista di richieste e di impegni da assumere e da rivolgere a governi e istituzioni, frutto di due anni di lavoro.

Una sorta di protocollo di Kyoto per l'alimentazione che, sempre nel capoluogo lombardo, sarà consegnato al segretario generale delle Nazioni Unite il prossimo 16 ottobre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.