Navigation

Expo, gli altri cantoni non pagano

Claudio Lardi, già ministro grigionese ©Ti-Press

I Cantoni "gottardisti" non aumenteranno i fondi per supplire al credito che verrà a mancare al Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2014 - 10:38

"Non è pensabile che la partecipazione degli altri Cantoni venga aumentata". Così Claudio Lardi, delegato ad Expo 2015 per i Grigioni, si è espresso alle Cronache della Svizzera italiana dopo il voto ticinese contro il credito per l'esposizione universale. In tal senso i Cantoni del San Gottardo hanno firmato degli specifici contratti.

Ieri, domenica, il presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli ha detto che l'auspicio del Governo è che il contributo dei privati sia il più alto possibile, affinché non si debba intaccare il fondo Swisslos. Il consigliere di Stato Paolo Beltraminelli, alle Cronache della Svizzera italiana, ha sottolineato che il Governo farà il possibile per incrementare la quota dei privati. "Ci speriamo, sarebbe un grande segnale", ha evidenziato.

CSI/Red. MM

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.