Navigation

Lo straordinario mondo delle marionette

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2017 - 13:25

Da 100 anni il Museo delle arti applicate di Zurigo colleziona marionette. Dei piccoli capolavori firmati spesso da artisti famosi che possono essere ammirati fino al 10 settembre.

Legno, stoffa, fili e soprattutto tantissima poesia e centinaia di storie da raccontare. Ballerine, banditi dall’aria truce, animali, pagliacci, soldati che prendono vita di tutti i colori e di tutte le dimensioni. Come le figure geometriche dell’artista dadaista Sophie Täuber-Arp, create nel 1918 per lo spettacolo “Il re cervo” e che nel 2016 hanno ispirato lo stilista Karl Lagerfeld.

Oltre agli originali, risalenti a diverse epoche e legati a differenti correnti artistiche, la mostra propone anche delle proiezioni, dei contributi sonori, dei disegni e delle fotografie che attestano la vivacità di un genere a cavallo tra gioco, arte e nostalgia.

Nell’esposizione, i visitatori possono anche prendere parte a una sorta di gioco di ombre a dimensione umana, che permette loro di assumere le fattezze di vere e proprie marionette.

Una mostra da scoprire al Museo delle arti applicate di ZurigoLink esterno fino al prossimo 10 settembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.