Navigation

Esercito obbligatorio anche per le donne? Il Governo svizzero ci riflette

Attualmente le donne nell'esercito svizzero sono quasi 1'800, pari a circa l'1,4% dell'effettivo totale. © Keystone / Christian Beutler

L'obbligo di prestare servizio potrebbe essere esteso anche alle donne: è una delle piste valutate dal Consiglio federale per compensare il calo di reclute che si profila all'orizzonte.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2022 - 11:32
tvsvizzera.it/mar

La Svizzera seguirà l'esempio svedese o norvegese, che in questi ultimi anni hanno introdotto il servizio militare obbligatorio anche per le donne? Per avere una risposta bisognerà ancora aspettare alcuni anni, ma in ogni caso l'idea è nell'aria.

Secondo il censimento dell'esercito 2022, pubblicato giovedì, l'effettivo delle forze armate svizzere ammonta 151'299 militari, più dei 140'000 richiesti. Tuttavia, secondo le previsioni a partire dal 2030 il numero di soldati si ridurrà in modo piuttosto sostanziale, a causa soprattutto delle numerose partenze anticipate, e "l'effettivo reale necessario non verrà più raggiunto", si legge nel comunicatoLink esterno.

Ogni anno circa 10'000-11'000 persone soggette all'obbligo di prestare servizio lasciano prima del loro proscioglimento ordinario. Nel 2021 circa il 60% di queste partenze era dovuto al passaggio al servizio civile, seguito da quelle per motivi medici (circa il 30%).

Per compensare il calo di militari, il Governo elvetico vuole esaminare entro il 2024 diverse soluzioni, tra cui appunto l'estensione dell'obbligo di prestare servizio alle donne.

Inoltre – si legge nel comunicato – "si prevede di rendere obbligatoria la partecipazione alla giornata informativa per le cittadine svizzere". Questa giornata, in cui vengono presentate tutte le possibilità per chi deve prestare servizio militare o civile, è già obbligatoria per i maschi.

Quasi 1'800 militari donne

Dal 1939, quando è stato instaurato il Servizio complementare femminileLink esterno, le donne possono entrare a far parte dell'esercito. Dalla fine degli anni '90 del secolo scorso hanno il diritto di accedere anche a quelle funzioni riservate sino ad allora agli uomini.

Da anni le forze armate svizzere si sforzano di attirare più reclute di sesso femminile. Un impegno che sembra pian piano pagare. Nel 2022 le militari erano 1'778, 278 in più rispetto all'anno precedente e quasi il doppio rispetto a cinque anni prima.

Per saperne di più su come funziona il servizio di leva in Svizzera potete consultare questo approfondimento:

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?