Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Elezioni Flop dei Cinque Stelle alle comunali

Il movimento fondato da Beppe Grillo non è riuscito a sfondare nelle principali città italiane dove gli elettori erano chiamati al voto per rinnovare le amministrazioni.

(1)

Nei 21 capoluoghi di provincia e nei 4 capoluoghi di regione dove si votava domenica non vi saranno verosimilmente rappresentanti del Movimento Cinque Stelle in lizza al secondo turno il 25 giugno prossimo.

È uno dei principali dati emersi dalle elezioni svoltesi in 1'004 comuni italiani.

"Gli elettori sono tornati a dare fiducia a candidati più radicati sul territorio, i nostri o quelli del centrodestra. Per Grillo è una sconfitta schiacciante. Stiamo parlando del primo o secondo partito nazionale, secondo tutti i sondaggi. Del partito che nel 2016 ha vinto a Roma e Torino", ha dichiarato Mattero Ricci, il responsabile Enti locali del Partito Democratico intervistato da La Stampa.

Neanche a Genova

Anche nella città di Beppe Grillo – Genova – il candidato dei 5 Stelle Luca Pirondini non è riuscito a convincere, finendo terzo alle spalle di Marco Bucci (centrodestra) e Gianni Crivello (centrosinistra).

"Nessuno può stupirsi: hanno espulso tutti i vecchi attivisti, quelli che avevano lavorato sul territorio e che gli elettori conoscevano, per candidare sconosciuti fedeli allo staff", ha affermato Marika Cassimatis, candidata sindaco di Genova esclusa dal M5S, intervistata dalla Repubblica e da La Stampa.

Beppe Grillo non ha dal canto suo rilasciato commenti.

A Parma l’ex pentastellato Federico Pizzarrotti ha chiuso in vantaggio davanti a Paolo Scarpa (centrosinistra), mentre il candidato dei 5 Stelle è rimasto sotto il 5%.

A Verona ce l’ha fatta per un soffio Patrizia Bisinella, la compagna del sindaco uscente Flavio Tosi, che al secondo turno sfiderà il rappresentante del centrodestra Federico Sboarina.

Leoluca Orlando si è invece imposto per la sesta volta a Palermo, passando già al primo turno.

Da notare anche il risultato di Mira, nel Veneziano, uno dei primi municipi conquistati nel 2012 dal movimento di Grillo. La candidata dei 5 Stelle è stata superata assai nettamente dai rappresentanti del centrodestra e del centrosinistra. 

tvsvizzera.it/mar

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×