Navigation

Premio alla sostenibilità per un viticoltore senza frontiere

Da più di 20 anni Marcel Zanolari produce vini nel rispetto dell'ecologia. Idée Suisse / Roberto Moiola

Marcel Zanolari, viticoltore della zona di confine tra Val Poschiavo e Valtellina, è stato insignito del Premio sostenibilità 2020 dell'associazione Idée Suisse.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2020 - 08:29

Il poschiavino Marcel Zanolari è un pioniere della viticoltura biologica e biodinamica. Da più di 20 anni - scrive l'associazione Idée Suisse - produce vini "nel rispetto delle esigenze dell’ecologia" e nel suo metodo di coltivazione "mette al centro la fertilità sostenibile e la rigenerazione della vigna".

Un impegno che paga: i suoi vini ottengono valutazioni alte, spesso oltre i 90 punti.

Zanolari coltiva 11 ettari di vigna tra la Val Poschiavo e la Valtellina. "È un imprenditore moderno, che opera a cavallo della frontiera nel segno dell'apertura", sottolinea Idée Suisse.

Andiamo allora a conoscere meglio questo viticoltore nel servizio della Radiotelevisione Svizzera.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/mar con RSI (Il Quotidiano del 27.8.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.