Navigation

Dopo 44 anni la Svizzera ha un secondo astronauta

Marco Sieber (al centro) è stato selezionato tra 22'500 aspiranti. Keystone / Mohammed Badra

L'Agenzia spaziale europea (ESA) ha comunicato oggi i suoi nuovi astronauti di carriera. Tra i prescelti anche lo svizzero Marco Sieber.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2022 - 19:46
Keystone-ATS/mar

L'elvetico è stato selezionato tra 22'500 aspiranti e si addestrerà a partire dalla primavera dell'anno prossimo per le future missioni della Stazione spaziale internazionale (ISS). La formazione durerà 12 mesi.

Marco Sieber, 33 anni, ha conseguito la maturità nel 2007 a Burgdorf, nel Canton Berna, e due anni più tardi ha prestato servizio militare in qualità di paracadutista. Nel 2015 ha terminato gli studi in medicina all'Università di Berna per poi consegnare la tesi di dottorato sulla chirurgia robotica.

Nel 2018 ha prestato servizio come medico per il contingente svizzero della KFOR in Kosovo e l'anno successivo è stato assistente in medicina d'urgenza presso l'Inselspital di Berna. Tra il 2019 e il 2021 ha lavorato ad Interlaken come medico assistente in anestesia mentre da un anno ricopre la funzione di medico assistente in urologia presso il Centro ospedaliero di Bienne.

Secondo i dati dell'Esa, Sieber è inoltro in possesso di una licenza di pilota privato. Nel tempo libero il futuro astronauta pratica paracadutismo, parapendio, immersione, kitesurf e sci escursionismo.

Contenuto esterno

44 anni dopo Claude Nicollier

"È incredibile", ha dichiarato Sieber ai microfoni della Radiotelevisione della Svizzera francese RTS. "L'intero processo di selezione è stato difficile", ha aggiunto, con lunghi periodi di attesa e incertezza.

Il bernese ha quindi tutte le carte in regola per succedere un giorno al pilota militare e astrofisico Claude Nicollier, l'unico svizzero ad essere andato nello spazio, dove ha trascorso più di mille ore in quattro voli con lo Space Shuttle della NASA.

Nicollier era stato scelto dall'ESA come astronauta nel 1978.

Claude Nicollier, finora l'unico astronauta svizzero, nello Space Shuttle Discovery nel 1999. Keystone / Str

Oltre a Marco Sieber, l'Esa ha selezionato altri cinque astronauti, di cui uno con disabilità: Sophie Adenot (Francia), Pablo Álvarez Fernández (Spagna), Rosemary Coogan (Gran Bretagna) e Raphaël Liégeois (Belgio). Il primo parastronauta è invece John McFall (Gran Bretagna). "Spero di poter essere di ispirazione per altri", ha detto. "Voglio dimostrare che la scienza e lo spazio sono per tutti".

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?