Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Disastri naturali In Giappone il tifone Jebi lascia dietro di sé 11 morti

Il peggio sembra essere passato in Giappone, flagellato dal tifone più potente degli ultimi 25 anni. Il ciclone ha causato la morte di 11 persone e fatto oltre 600 feriti.

onde altissime si infrangono contro un porto

Attimi di paura al porto di Aki, nella prefettura di Kochi, nell'ovest del Giappone. 

(Kyodo News)

Il tifone che ha colpito nelle ultime ore il paese asiatico, in particolare la regione di Osaka, era il 21esimo della stagione. I meteorologi lo hanno definito il più potente negli ultimi 25 anni.

Mercoledì mattina, si è trasformato in un sistema di bassa pressione, lasciandosi alle spalle l'isola di Hokkaido e dirigendosi verso Sakhalin, in Russia.

(1)

google map osaka

Seppur molto potente, non è stato il più letale di quelli registrati nell'ultimo decennio: nel 2013 il ciclone Wipha aveva causato la morte di 43 persone, mentre nel 2011 – anno contraddistinto anche dal terremoto e dallo tsunami di marzo, all'origine dell'incidente di Fukushima – Talas aveva fatto 82 morti e 16 dispersi.

Particolari disagi sono stati segnalati all'aeroporto di Kansai, situato su un'isola artificiale al largo di Osaka. Lo scalo è stato inondato e circa 3'000 passeggeri e centinaia di impiegati sono rimasti bloccati all'interno. Il ponte che collega l'infrastruttura alla terra ferma è stato danneggiato da una petroliera. L'evacuazione è in corso.

(2)

11 morti in giappone a causa del tifone jebi

tvsvizzera.it/mar/ats con RSI (TG del 5.9.2018)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box