Democrazia diretta La Landsgemeinde non invecchia

I cantoni Appenzello (domenica) e Glarona (una settimana dopo) si stanno preparando all'appuntamento politico più importante dell'anno: la Landsgemeinde, una tradizione che risale al Medioevo e che ha i suoi pregi e i suoi difetti. Nessun dubbio però su un punto: continuerà ad esistere. Il servizio della Radiotelevisione svizzera. 


Ancora oggi i glaronesi votano per alzata di mano alla Landsgemeinde. Oltre che nel cantone di Glarona, la tradizionale assemblea popolare sulla piazza pubblica esiste ancora soltanto ad Appenzello Interno.

Appenzello Interno, Landsgemeinde del 2016

Appenzello Interno, Landsgemeinde del 2016

Keystone

Una tradizione che si rinnova ed evolve. Quest'anno, ad esempio, l'amministrazione appenzellese ha dato seguito alla richiesta di una coppia di sordi residente nel cantone ed ha deciso di ingaggiare due interpreti di lingua dei segni, ha reso noto la Federazione svizzera dei sordi.

La Landsgemeinde “è un’istituzione politica a tutti gli effetti, con la sua storia e il proprio carattere. In qualche modo è la forma più diretta della democrazia diretta. Ogni avente diritto di voto può prendere la parola davanti a tutti, proporre delle modifiche, dare vita a una discussione comune”, ha detto Lukas Leuzinger, giornalista e scrittore. 

Uno dei rovesci della medaglia è l'assenza di segretezza del voto, che disturba alcuni votanti. Tuttavia, come dimostrato da uno studio pubblicato lo scorso annoLink esterno, una larga maggioranza dei glaronesi ritiene ancora che i vantaggi della democrazia assembleare superino gli svantaggi.


Parole chiave