Navigation

Cuori d'Artificio

Levante

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2015 - 09:47

Cuori d'artificio

Io, che non sapevo niente dell'odio e dell'amore
Ho fatto in fretta ad imparare
Com'è che scoppia il cuore.
Come mi scoppia il cuore.
E poi via, sparso nell'aria fluttua e va la fonte dei miei guai
Ma no, non vedi come scende
No, non vedi come cade giù.
Non è polvere di stelle, non è neve no, non è Gesù.
No, non vedi come scende
No, non vedi come cade giù.
Non è polvere di stelle, non è neve no, non è Gesù
Io, che non credevo affatto si respirasse dopo
Mi abbaglia ancora adesso quell'esplosione al petto
Che non fa mai rumore
Ma no, non vedi come scende
No, non vedi come cade giù.
Non è polvere di stelle, non è neve no, non è Gesù.
No, non vedi come scende
No, non vedi come cade giù.
Non è polvere di stelle, non è neve no, non è Gesù
Con gli occhi in alto ,un grosso applauso è volato in aria.
E che paura se cade a terra
No, è esploso prima.
Ho un cuore che ha puntato tra le stelle,
ho un cuore che ha puntato tra le stelle
eppure vivo sotto questa pelle.
Ma no, non vedi come scende
No, non vedi come cade giù.
Non è polvere di stelle, non è neve no, non è Gesù.
No, non vedi come scende
No, non vedi come cade giù.
Non è polvere di stelle, non è neve no, non è Gesù

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.