La televisione svizzera per l’Italia

Croce Rossa, le polemiche in Italia costano la presidenza a Rocca

Francesco Rocca Presidente della FICR si dimette
A dicembre potrebbe essere convocata un'assemblea generale straordinaria per eleggere il successore di Francesco Rocca. Keystone / Magali Girardin

Il governatore del Lazio lascerà la presidenza della Federazione internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (FICR) all'assemblea generale di dicembre. Le sue posizioni sul Gay Pride di Roma e sulla famiglia tradizionale hanno reso difficile la sua posizione all'interno dell'organizzazione internazionale.

La notizia delle dimissioni di Francesco Rocca sono trapelate nelle ultime ore. Un portavoce della FICR ha dichiarato che l’attuale presidente continuerà a ricoprire il suo ruolo fino a quando non si terrà un’assemblea generale straordinaria per scegliere il suo successore.

Lettera di Rocca alla FICR

In proposito Francesco Rocca Rocca ha espresso la sua “profonda tristezza” in una lettera indirizzata ai 192 membri e alla segreteria dell’organizzazione per l’evoluzione degli eventi.

Pur affermando che la sua decisione di dimettersi non è direttamente collegata alle polemiche scoppiate sulla marcia arcobaleno del Roma Pride, il dirigente internazionale ha espresso il desiderio di proteggere la FICR e di prevenire qualsiasi potenziale manipolazione delle sue decisioni prese in qualità di presidente della Lazio, che potrebbe avere un impatto sull’istituzione internazionale.

In qualità di presidente di destra della Regione Lazio, Francesco Rocca aveva ritirato il suo sostegno alla marcia del Pride a Roma. In un comunicato, ha dichiarato che il nome della regione non dovrebbe essere usato per appoggiare azioni che promuovono comportamenti illegali, riferendosi in particolare alla pratica della maternità surrogata.

La decisione della Regione Lazio si basa sulla convinzione che le dichiarazioni pubbliche degli organizzatori della marcia del Roma Pride, tra cui gli appelli ai diritti delle coppie omosessuali di adottare bambini e di accedere ai trattamenti di fertilità, nonché le richieste di legalizzazione della maternità surrogata, violino i criteri di sponsorizzazione stabiliti dalla Regione.

Eletto nel 2017 alla testa della FICR Francesco Rocca era stato confermato per un secondo mandato nel giugno 2022. Secondo fonti interne, a dicembre potrebbe essere convocata un’assemblea generale straordinaria per eleggere il suo successore.

Eletto nel 2022 governatore del Lazio

Francesco Rocca era stato eletto alla guida della Regione Lazio lo scorso anno con il sostegno della coalizione destra guidata dalla premier Giorgia Meloni, che sostiene i valori “tradizionali” della famiglia.

Proprio negli scorsi giorni è iniziato il dibattito parlamentare sulla proposta appoggiata dalla destra al governo per rendere reato universale la pratica della maternità surrogata per le e gli italiani all’estero (la maternità surrogata è già proibita in Italia).

Roberto Gualtieri, sindaco di sinistra di Roma, ha criticato la decisione della Regione.

Attualità

La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR