Navigation

Covid pass d'obbligo al lavoro e in Italia si scende in piazza

Proteste contro il green pass obbligatorio sul luogo di lavoro. Keystone / Luca Zennaro

Giornata di protesta e manifestazioni in tutta Italia, dove da oggi è obbligatorio il Covid pass per i luoghi di lavoro sia nel pubblico che nel privato.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2021 - 12:57
tvsvizzera.it/MaMi

Al porto di Trieste un operaio blocca una macchina che sta entrando. Nella città del nord-est italiano sono 6000 le persone che dicono no al green pass. Ma le manifestazioni oggi sono in tutte le principali citta Italiane, come annunciato negli scorsi giorni.

Dal nord al sud del Paese, molti lavoratori non ci stanno, non accettano l’estensione del certificato sul luogo di lavoro. A Taranto, questa mattina presto, sono stati centinaia le persone davanti alle acciaierie d‘Italia. Anche A San Donato, provincia di Milano, gli operai manifestano. Così come a Torino, davanti ai cancelli della Fiat Avio. Ieri sera invece a Napoli si sono intonati cori per le strade.

Il Governo Draghi, intanto, non cede e tira avanti per la sua strada. Ma l’ombra delle proteste di sabato e la presa della CGIL pesano. I dettagli nel servizio del TG.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.