La televisione svizzera per l’Italia

Corruzione, chiesto un registro dei titolari effettivi delle società fiduciarie

La Svizzera è in ritardo, sostiene Transparency, rispetto ai Paesi UE in tema di riciclaggio di denaro.
La Svizzera è in ritardo, sostiene Transparency, rispetto ai Paesi UE in tema di riciclaggio di denaro. © Keystone / Gaetan Bally

Rapporto di Transparency evidenzia lacune nelle norme elvetiche sul riciclaggio, il Governo federale a breve metterà in consultazione un progetto sui trust.

L’ordinamento elvetico non ha ancora recepito i nuovo standard internazionali sul riciclaggio di denaro e per contrastare efficacemente il fenomeno, indica Transparency International, Berna deve creare rapidamente un registro dei beneficiari effettivi dei trust e di società analoghe. Sulla questione il Governo federale aveva annunciato che avrebbe messo in consultazione un progetto specifico.

Numerosi casi internazionali di corruzione e riciclaggio di denaro che sono venuti alla luce, sottolinea l’organizzazione, dimostrano che i criminali spesso nascondono beni acquisiti illegalmente dietro intricate strutture di società di comodo delle quali, pur non essendo i titolari legali, mantengono il controllo in qualità di proprietari effettivi.

+ Le norme elvetiche sono in ritardo nella lotta al riciclaggio

A questo proposito, il Gruppo d’Azione Finanziaria Internazionale (GAFI), l’organo intergovernativo di vigilanza sul riciclaggio di denaro, ha recentemente inasprito gli standard in materia.

La Confederazione, che in quanto membro del GAFI è tenuta ad adeguare la propria legislazione in base alle nuove direttive, è tuttavia in ritardo rispetto all’UE, osserva Transparency, secondo cui vanno soddisfatti determinati criteri: la copertura di tutte le entità a rischio e la presenza di informazioni complete e verificate sui titolari effettivi. Inoltre, l’accesso non dovrebbe essere limitato alle autorità e agli intermediari finanziari, ma dovrebbe essere aperto al maggior numero possibile di persone (in particolare ong e media).

Berna comunque, che negli ultimi decenni si è uniformata alle indicazioni provenienti dagli organismi internazionali, tra cui l’OCSE, ha già espresso la sua intenzione di creare una banca dati che favorisca la trasparenza in questo ambito.

Attualità

adesivi che indicano direzioni in tedesco e ucraino

Altri sviluppi

Statuto S per rifugiati ucraini, giro di vite per contrastare gli abusi

Questo contenuto è stato pubblicato al Due mozioni parlamentari chiedono che le condizioni e le regole riguardanti lo statuto di protezione S concesso alle rifugiate e ai rifugiati ucraini vengano inasprite per evitare abusi.

Di più Statuto S per rifugiati ucraini, giro di vite per contrastare gli abusi
bandiera svizzera

Altri sviluppi

Svizzera molto vulnerabile agli shock geopolitici

Questo contenuto è stato pubblicato al Per gli economisti di UBS, la Svizzera presenta una vulnerabilità superiore alla media agli shock geopolitici, ma nel contempo il Paese ha imparato anche a far fronte ai relativi rischi.

Di più Svizzera molto vulnerabile agli shock geopolitici
confezioni di cereali

Altri sviluppi

Troppo zucchero nei prodotti per l’infanzia, ONG chiede alla Svizzera di agire contro Nestlé

Questo contenuto è stato pubblicato al Public Eye ha chiesto alla Segreteria di Stato dell'economia (Seco) di trascinare davanti alla giustizia Nestlé, rea secondo l'organizzazione non governativa di vendere prodotti per l'infanzia con zucchero aggiunto nei Paesi a basso reddito.

Di più Troppo zucchero nei prodotti per l’infanzia, ONG chiede alla Svizzera di agire contro Nestlé
Thomas Aeschi

Altri sviluppi

Zuffa tra un eletto e la polizia a Palazzo federale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il consigliere nazionale e presidente del gruppo parlamentare dell'Unione democratica di centro, Thomas Aeschi, si è azzuffato mercoledì mattina con agenti di polizia armati, di guardia a Palazzo federale.

Di più Zuffa tra un eletto e la polizia a Palazzo federale
Françoise Hardy

Altri sviluppi

È morta Françoise Hardy

Questo contenuto è stato pubblicato al La cantante e attrice francese, icona degli anni Sessanta, è morta martedì all'età di 80 anni.

Di più È morta Françoise Hardy
Hunter Biden

Altri sviluppi

Hunter Biden condannato per possesso illegale di un’arma da fuoco

Questo contenuto è stato pubblicato al Un tribunale del Delaware ha condannato il figlio del presidente statunitense per aver violato le leggi che vietano alle persone con una dipendenza da droghe illegale di possedere armi da fuoco. La pena massima è di 25 anni di prigione, ma essendo incensurato è probabile che non finirà dietro alle sbarre.

Di più Hunter Biden condannato per possesso illegale di un’arma da fuoco
emmanuel macron

Altri sviluppi

Macron lancia un appello alle forze moderate per fare fronte comune

Questo contenuto è stato pubblicato al In vista delle elezioni anticipate convocate per il 30 giugno, il presidente francese ha invitato le forze repubblicane a lavorare assieme per contrastare l'avanzata dell'estrema destra, uscita vittoriosa dalle europee.

Di più Macron lancia un appello alle forze moderate per fare fronte comune

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR