Navigation

Riesposte le foto di Giacometti e Annette

Per quattro anni, sono state opere fantasma. RSI-SWI

Il Museo d'arte di Coira potrà tornare ad esporre le immagini dello scultore e pittore Alberto Giacometti con sua moglie Annette, realizzate da importanti artisti e fotografi come Man Ray e Henri Cartier-Bresson. Una raccolta tenuta per anni nell'archivio del museo poiché oggetto di un contenzioso legale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2019 - 22:35
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 25.10.2019)

La quindicina di disegni e le oltre 100 fotografie sono di proprietà di un imprenditore del canton Grigioni, il quale tuttavia, secondo la Fondazione Giacometti di Parigi, avrebbe illecitamente acquistato delle opere sottratte.

Ne è scaturita una denuncia e il sequestro per ordine della procura grigionese, che dava seguito a una richiesta di assistenza giudiziaria da parte del tribunale delle Grandi istanze di Parigi.

Archivio SRF

E così, queste istantanee di vita familiare e quotidiana dell'artistaLink esterno nato in Val Bregaglia (una delle valli italofone dei Grigioni) erano rimaste sotto sigillo per quattro anni.

L'abbandono del procedimento da parte del tribunale francese fa sì che il MuseoLink esterno possa tornare a mostrarle, ma la Fondazione fa sapere che non ritirerà la richiesta di restituzione a meno che l'imprenditore non ceda definitivamente le opere al Museo d'arte. 

Contenuto esterno

Il collezionista, per ora, ha operato un prestito e non una donazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.