ciclisti travolti da auto Svizzero ucciso in probabile attentato in Tagikistan


C'è anche un cittadino svizzero tra le vittime di un presunto attacco terroristico avvenuto domenica in Tagikistan nel quale sono morti 4 turisti e altri due sono rimasti feriti.

L'elvetico faceva parte di un gruppo di sette ciclisti che è stato investito da un'auto mentre si trovava nella regione di Danghara, a 150 km a sud dalla capitale Dushanbe.

Secondo quanto ha riferito la polizia locale gli assalitori erano armati di coltelli e armi da fuoco: due di essi sono stati uccisi dalle forze dell'ordine nel corso di un conflitto a fuoco e un terzo è stato arrestato mentre altri tre malviventi sono riusciti a sottrarsi alla cattura. Sul terreno, oltre al cittadino elvetico, sono rimasti due turisti statunitensi e un olandese.

Del gruppo di ciclisti facevano parte altre tre persone, due delle quali (un secondo svizzero e un olandese) sono rimaste ferite mentre un francese, che si trovava in coda al plotone al momento dell'agguato, è rimasto illeso.

Sul movente per il momento gli inquirenti non si sbilanciano: oltre alla matrice terroristica non è esclusa la pista della rapina. In ogni caso almeno uno dei ciclisti investiti è stato aggredito con arma da taglio e ora si trova ricoverato in ospedale.  

Parole chiave