La televisione svizzera per l’Italia

Caso 1MDB, due manager di Petrosaudi rinviati a giudizio

Torri gemelle Petronas
Il logo dell'1MDB è collocato contro le Torri Gemelle Petronas a Kuala Lumpur, in Malesia Keystone / Joshua Paul

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPG) ha deferito al Tribunale penale federale due dirigenti della società energetica Petrosaudi coinvolti nell'inchiesta sul fondo sovrano malese 1MDB.

Al termine dell’ampia indagine, gli imputati sono accusati di appropriazione indebita e riciclaggio di almeno 1,8 miliardi di dollari (1,6 miliardi di franchi svizzeri) allo scopo di arricchire sé stessi e terzi, ha dichiarato martedì il Ministero pubblico della Confederazione in un comunicato.Collegamento esterno

+ Scandalo 1MDB, sei persone sotto inchiesta

Secondo le informazioni, ciò è avvenuto attraverso una joint venture tra 1MDB e Petrosaudi. I fondi sarebbero stati poi convertiti in un prestito islamico. I reati si sono verificati dal 2009 ad almeno il 2015.

L’OAG ha iniziato le indagini nel novembre 2017. Le accuse depositate presso il Tribunale penale federale di Bellinzona sono di frode commerciale, gestione infedele di affari e riciclaggio di denaro.

I due imputati avrebbero creato l’impressione che si trattasse di un affare tra governi in una joint venture tra l’Arabia Saudita e il fondo sovrano. Per farlo hanno utilizzato un incontro su uno yacht vicino a Cannes.

1MDB (1Malaysia Development Berhad) è un fondo sovrano malaysiano istituito dall’allora primo ministro Najib Razak. Circa 4,5 miliardi di dollari provenienti da questo fondo sarebbero stati sottratti per arricchire i direttori del fondo, uomini d’affari vicini al potere malaysiano, ufficiali degli Emirati Arabi Uniti, nonché lo stesso Razak. Stando alla Reuters, la vicenda interessa almeno sei Paesi, tra cui la Svizzera, gli Stati Uniti e Singapore. 

Attualità

Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina
Agenti della polizia federale.

Altri sviluppi

Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Perquisizioni nel Canton Argovia e a Zurigo nell'ambito della vasta indagine condotta dalla Procura di Milano contro l'organizzazione di Baris Boyun, il boss turco che soggiornava spesso in Svizzera.

Di più Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera
Un treno all'interno della galleria del Lötschberg.

Altri sviluppi

Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

Questo contenuto è stato pubblicato al Perdita di una sostanza chimica da un vagone in transito, lievi difficoltà respiratorie per cinque persone all'interno del tunnel. Il traffico ferroviario è stato nel frattempo ripristinato.

Di più Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg
Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR