Navigation

Un successo la Festa federale dello jodel a Briga

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 26 giugno 2017 - 09:06
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 25.6.2017)

Oltre 150'000 persone si sono radunate a Briga (Vallese) per assistere alla 30esima Festa federale di jodel che ha visto la partecipazione di 11'000 cantanti, suonatori di corno alpino e lanciatori di bandiere.

Non ha voluto mancare alla manifestazione il ministro svizzero della cultura Alain Berset, che ha sottolineato come il tipico canto elvetico crei legami tra le generazioni, tra passato e presente, ma anche tra regioni linguistiche, favorendo la comprensione reciproca. "Se lo jodel fosse un sistema politico, sarebbe quella della concordanza", ha dichiarato il ministro.


Per garantire il corretto svolgimento della Festa, che si tiene ogni tre anni, gli organizzatori hanno costruito un vero e proprio villaggio, composto di 24 tende e tendoni, nei quali sono stati messi a disposizione 7'000 posti a sedere.

La festa è iniziata giovedì sera con un forum seguito da un concerto e il programma comprendeva canti, corno alpino, lancio di bandiere, nonché evoluzioni recenti del canto alpino di matrice elvetica.

 La Festa ha suscitato un notevole interesse sul piano internazionale come ha testimoniato la presenza di oltre trenta media stranieri, provenienti da Italia, Norvegia, Canada e persino dalla Cina.

 Il budget della manifestazione era di 5,5 milioni di franchi, di cui 3 milioni coperti da una ventina di sponsor della regione. Vi hanno partecipato più di 1500 volontari, supportati anche da uomini dell’esercito e della protezione civile.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.