Navigation

Bus contro pilone, almeno 16 morti sull'A4

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2017 - 17:34
tvsvizzera/spal con RSI (TG 21.1.2017)

Almeno 16 persone sono morte in un incidente avvenuto nella tarda sera di sabato sull’autostrada A4 nei pressi di Verona. Un bus che trasportava gli studenti di un liceo di Budapest proveniente dalle Alpi francesi, dove i ragazzi avevano trascorso una settimana bianca, si è schiantato contro un pilone all’altezza dello svincolo di Verona Est. Dei 26 feriti, ricoverati in tre ospedali della zona, 13 versano in gravi condizioni.

Secondo i primi accertamenti il conducente avrebbe perso il controllo del veicolo e dopo aver urtato il guardrail è finito contro un pilastro prendendo immediatamente fuoco. I passeggeri che si trovavano nella parte posteriore del pullman sono riusciti a mettersi in salvo infrangendo i finestrini ma i viaggiatori rimasti intrappolati tra le lamiere sono stati avvolti in pochi istanti dalle fiamme.  

Keystone

Testimoni riferiscono scene infernali e atti di eroismo. Il console generale d'Ungheria, Judit Timaffy, che nella notte ha incontrato i superstiti, racconta che un insegnante di educazione fisica è rientrato più volte nella carcassa del bus, salvando diverse vite e ora si trova ricoverato in ospedale con ustioni profonde alla schiena. 

Sono ancora da stabilire le cause del sinistro. Per il momento gli inquirenti, che hanno già ascoltato i 12 passeggeri rimati illesi che sono alloggiati in un vicino hotel, sembrano privilegiare le ipotesi del malore dell’autista o del guasto tecnico.  

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.