Navigation

Bhutan tra tradizione e nuove tecnologie

Il Bhutan, piccolo regno sperduto nell'Himalaya, dove la televisione è arrivata alla fine degli anni '90 del secolo scorso, ora sta vivendo un piccolo boom tecnologico: è arrivata anche in questo regno la banda larga, internet e il telefono cellulare. Nostro viaggio nella terra del drago, così viene chiamato dagli autoctoni la loro patria.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2017 - 14:15
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Nel piccolo regno incastonato nell’Himalaya vige la monarchia costituzionale da poco meno di dieci anni. Il Bhutan è anche l’ultimo bastione indipendente del Buddismo tibetano. Ha un sovrano adorato dalla popolazione e come detto una giovane democrazia parlamentare.

Ora anche in questa terra si sta vivendo l'avvento della tecnologia, di internet, della banda larga, dello streaming sui cellulari. 

Andiamo alla scoperta del polo tecnologico della capitale Thimphu dove sono attivi tanti stranieri tra cui una società svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.