Navigation

Accordo quadro Svizzera-Ue in bilico

La Commissione europea non commenta il boicotto delle consultazioni del Consiglio federale da parte dei sindacati. Una portavoce ha però lasciato intendere che ciò non facilita le trattative su un accordo quadro tra Svizzera e Unione europea. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 agosto 2018 - 17:21
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Si tratta di un processo interno pienamente nelle mani della Svizzera, ha dichiarato oggi la portavoce Mina Andreeva ai giornalisti a Bruxelles. La Commissione ha investito molto tempo e sforzi nei negoziati ed è pronta a proseguirli. Il raggiungimento di un accordo "non sarà però facile".

La Andreeva non si è espressa in merito all'importanza delle misure di accompagnamento. "Per l'Ue è tuttavia chiaro che chi vuole fare affari nel mercato unico deve attenersi alle regole".

Ieri l'Unione sindacale svizzera e Travail.Suisse hanno reso noto di non voler discutere col ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann sull'adeguamento delle misure di protezione dei lavoratori onde facilitare la conclusione di un accordo istituzionale tra la Svizzera e l'UE.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.